Tag

, , ,

Le sorelle Bach, Emily e Jessamine, sono le vere protagoniste di questo romanzo della Goodman, che racconta le vite di due sorelle uguali solo per il legame di sangue. Una, Emily, razionale, controllata e ambiziosa in ambito lavorativo, vive seguendo determinati schemi; l’altra, Jess, sognatrice, di stampo hippy, amante della natura, vive la sua vita con leggerezza e naturalezza all’insegna del vivere bene, ma con calma e passione. In realtà, la storia si concentra sulla vita di Jess, (passando per quella di Emily solo di rado) studentessa di filosofia che, lavorando part-time in un libreria conosce George, il capo, col quale instaurerà un rapporto di amore-odio.

Le ricette di cui parla il titolo sono collegate ad una raccolta di antiche ricette che George acquista da una venditrice privata, ma, nello sviluppo degli eventi appare presto chiaro che le vere ricette sono fatte con gli ingredienti/esperienze delle protagoniste che condiscono le loro vite di sentimenti.

Allegra Goodman viene paragonata da People a Jane Austin e questo libro un esempio contemporaneo del classico Ragione e Sentimento, ma, credetemi, non esistono paragoni. Una storia presentata male, accattivante all’inizio, noiosa dalla metà in poi, per buona parte del libro, per poi recuperare con il finale. Un libro che non vedevo l’ora di finire e non perchè ne fossi particolarmente colpita e desiderassi conoscerne ogni dettaglio, ma perchè ne ero ormai assuefatta.

Scrivo questa recensione più per capire i vostri pensieri a riguardo, non che io abbia davvero qualcosa da dire…sono rimasta a bocca asciutta e per niente soddisfatta, oltre che delusa dal fatto che il finale della storia è prevedibile già dalle prime pagine…

Voto: 5

Se pur ben fatto, noioso anche il Book-trailer

Annunci